PUNTATE  IL PROCESSO A INTERNET

SETTIMANALE ON-LINE: Diritto, Economia e Nuove Tecnologie

diretto da Amedeo Nigra

 

  Home   Commento   Mappa   Personaggi   Il Processo a Internet  

 

IL MONDO DIGITALE

Con internet siamo di fronte alla rivoluzione della vita. Tra breve, sarà digitalizzato anche il nostro frigorifero. Il quale - se lo vorremo, naturalmente, - registrerà i nostri consumi, segnalandoci cosa ci occorre e suggerendoci anche l’ordine al più vicino supermercato. Parliamone con Roberto Polillo, Giuseppe Banfi, Italo Cozzi, Marco Barbieri, Antonio Bozzo, Giovanna Scarone, Simona Veggetti.
──
Ma cos’è questa digitalizzazione?
Polillo: “E’ un modo nuovo di comunicare, in modo molto veloce”.
Digitale deriva da “digitare”?
Polillo: “No, digitale deriva da digit, che significa numero”.
E allora, digitale cosa significa praticamente?
Polillo: “La comunicazione avviene in modo veloce, attraverso un sistema numerico”.
E, prima, cosa esisteva e in cosa consiste ora l’innovazione digitale?
Banfi: “L’alternativa, in via di superamento, è il metodo analogico”.
Cosa significa analogico e perché è superato?
Cozzi: “Il metodo analogico era il metodo di trasmissione classico delle linee telefoniche usato fino a qualche anno fa e, in alcuni casi, anche ora: si tratta di un metodo meno veloce”.
Cosa c’entra con Internet, il problema della digitalizzazione?
Scarone: “Ormai, quasi tutte le comunicazioni corrono via telefono e, naturalmente, la trasmissione digitale correrà più veloce. E riguarderà ogni aspetto della vita”.
Ma qual è il mezzo di trasmissione dati più veloce, oggi esistente?
Bozzo: “La fibra ottica, ossia un cavo particolare, che consente una velocità di trasmissione maggiore di qualsiasi altra”.
Cioè? Cosa fa, di particolare, questa fibra ottica?
Polillo: “Chi ha una linea su fibra ottica può fare contemporaneamente telefonate e, al tempo stesso e con la stessa linea, potrà anche navigare su Internet e vedere la televisione via cavo”.
Ma, dovendo esprimere una “super sintesi”, come si potrebbe definire Internet?
Polillo: “E’ una delle più grandi innovazioni di tutta la storia dell’uomo”.
Certo, ma in due parole, come funziona e cosa fa, in concreto internet?
Barbieri: “Con il nostro personal computer, attraverso il normale telefono, possiamo collegarci ad alcune “pagine”, in qualsiasi parte della terra. Ogni pagina e ogni sito sono come un catalogo, come un libro, insomma. Internet è l’insieme di tutti i cataloghi del mondo collegati tra loro e consultabili reciprocamente, una biblioteca immensa”.
E a cosa serve questo insieme di dati e di cataloghi?
Polillo: “Su queste pagine ci sono testi dattiloscritti, libri, filmati, immagini, suoni. Normalmente, internet viene definito “ipertesto”, proprio perché è il più grande “testo” esistente”.
Sulle pagine internet ci sono spesso dei banner? Cosa sono?
Scarone: “Il banner è come un cartellone pubblicitario, su internet”.
A cosa serve un banner e perché viene esposto?
Scarone: “Il banner è la più moderna forma di pubblicità esistente. Cliccando sull’immagine si va sul sito o sul prodotto reclamizzato”.
Cos’è la cliccata? E’ l’inglese “clik”, italianizzato?
Veggetti: “Sì, click è il modo per passare da una pagina ad un’altra:è una specie di “telecomando”. Cliccando con il mouse sulla figura di un sito o su un banner, si salta immediatamente su un’altra pagina web”.
Cos’è un pixel? Perché si dice che una pagina è formata da un certo numero di pixel appunto?
Veggetti: “E’ l’unità di misura di una superficie informatica. Letteralmente è un insieme di punti e serve per misurare le pagine internet”.
Che esempio potremmo fare a proposito del pixel?
Scarone: “Un banner grande si valuta in 468 pixel per 120, circa 30 centimetri quadri”.
E’ vero, che spesso il banner è una trappola? E come può avvenire?
Scarone: “Sì in molti siti, viene visualizzato un banner speciale, apparentemente normale, ma in realtà creato per intrappolare il navigatore”.
E’ cioè? Come avviene l’intrappolamento per mezzo del banner?
Scarone: “Quando si va su quel banner, e si entra nel sito pubblicizzato, scatta un meccanismo informatico, ossia un file speciale, che viene usato per non lasciare uscire il visitatore. Quando si digita il comando “uscita”, ne scatta automaticamente un secondo, che ti trattiene o ti manda su un secondo sito, anche questo dotato di un meccanismo trappola. L’unico modo per uscire da quel sito è spegnere il pc”.
Questo meccanismo è una grande violazione delle regole sulla privacy e sulla concorrenza. Chi lo usa potrà subire una causa. A parte questo, lo scopo dei banner è quello di fare pubblicità. O no?
Scarone: “Sì, perché l’utente, incuriosito dall’immagine o dalla frase contenuta nel banner è spinto a cliccare. Il 99% dei banner è regolare e il sito indicato non contiene trappole”.
E poi? In cosa consiste il vantaggio per il navigatore? In cosa lo aiuta un banner?
Scarone: “Il grande vantaggio è quello di poter visitare un sito pur non conoscendone l’indirizzo. Si clicca e si passa a un altro sito”.

 

──

 

Per approfondire  
Siti  
   
www.aprilia.com   
www.iso9000.com   
www.ilcorrieredellasera.it   
www.ilsole24ore.it  
www.francoangeli.it  
www.easycommerce.it   
www.qxl.com  
   
Letture
 
AA.VV., Creare Pagine Web, Mondadori Informatica, Milano 2000
AA.VV., “I Signori della Rete”, “I Mondi di www.etnoteam.it Internet”, “Le frontiere delle telecomunicazioni”,
“La guerra dei bottoni”, Quaderni speciali di Limes, supplemento al n, 1/20002, Roma marzo 2001
Albertini L., I contratti di accesso ad Internet. Giust. civ., 1997, II, 95 Bruno P., Le parole della Rete, Mondadori Informatica, Milano, 2001
Chiarelli, L’origine dell’uomo. Introduzione all’antropologia, Roma-Bari, Laterza, 1978
Jacobelli, J., (a cura di), Dall’analogico al digitale, Laterza, 1996

LINK GENERALI

 

  Home   Commento   Mappa   Personaggi   Il Processo a Internet  


Provider: Effebi Informatica - Via Sormani n. 15 - 20095 Cusano Milanino (MI) - tel. +39/02/66402374

fax. +39/02/66404056 - E-mail: info@effebi-informatica.com - sito: www.effebi-informatica.com

Gestore Internet: www.il-processo-a-internet.com

Registrazione Tribunale di Milano: numero 677 del 30/11/2001

Direttore: Amedeo Nigra - www.studiolegalenigra.com

Editore: Marketing Sociale S.r.l. - www.marketing-sociale.com

Omologa Tribunale di Milano: numero 4074

Registrazione Camera di Commercio: numero 81847/1999

Autorizzazione Comune di Milano: numero 34537/2000