COMMENTO IL PROCESSO A INTERNET

SETTIMANALE ON-LINE: Diritto, Economia e Nuove Tecnologie

diretto da Amedeo Nigra

 

  Home   Commento   Mappa   Personaggi   Il Processo a Internet  

 

GLOSSARIO DI WEB-ECONOMIA

Accesso: è l’avvio di una sessione di lavoro con un computer.

Account: indica il dato identificativo ed il codice di accesso, dati senza i quali non è possibile l’accesso a internet. Però, nelle agenzie di pubblicità, l’account è la persona che fa da tramite fra l’utilizzatore di pubblicità e le altre due figure tipiche costituite dall’art director (creatore di immagini) e il copyrighter (creatore di testi).

Active X: scienza tecnologica attraverso la quale si possono inserire alcuni effetti particolari (suoni, oggetti tridimensionali ecc.) nelle pagine web.

Adattatore: è quel dispositivo o accessorio utilizzato per permettere al segnale di passare da una parte all’altra.

ADSL: (Asymmetrical Digital Subscriber Line), è un tipo di connessione telefonica ad alta velocità.

Advertising Server: software per effettuare analisi sui messaggi pubblicitari.

Agenti elettronici: collaboratori software che eseguono determinati incarichi.

Algoritmo: è una sequenza di istruzioni che conduce alla soluzione di un problema.

Alimentatore: è quella parte di computer o di altro apparecchio elettronico, che fornisce l’elettricità alle altre parti.

Analista: è quella figura professionale che analizza procedure e programmi.

Analogico: modalità di trattamento dei dati attraverso la variazione continua di un segnale. In pratica, i dati vengono trasmessi attraverso segnali elettrici continui.

Animazione: è l’utilizzo di immagini in movimento.

Antivirus: particolare tipo di “programma” che, se installato sul computer, è in grado di rimuovere i virus provenienti dalle e-mail o da altri programmi (software) infettati (vedasi anche sotto la voce virus).

Applet: applicazione scritta in linguaggio java.

Archivio: è il sistema per registrare i dati a lungo termine.

Arpanet: è la rete iniziale di computer, di circa 60.000 computer sviluppata dalla Advanced Research Project Agency (ARPA), che in seguito è diventata Internet.

ASCII (American Standard Code for Information Interchange): programma di codifica, riconosciuto da tutti i computer, consente lo scambio di documenti di testo tra un elaboratore e l’altro.

Assembler: è un particolare tipo di linguaggio di programmazione, dove ogni istruzione corrisponde ad altre istruzioni binarie riconosciute dall’unità centrale di elaborazione del computer.

Attachment (Allegato): documento allegato ad una e-mail e trasmesso insieme ad essa.

Authority: organismo indipendente incaricato di un dato controllo.

Avviamento: l’avviamento è l’attitudine dell’azienda “a produrre a beneficio dell’imprenditore un profitto maggiore di quello ricavabile dai singoli beni che la compongono”.

Azienda: il fine ultimo per il quale si decide di costituire una determinata azienda è il guadagno avviamento che con essa può essere realizzato ossia la capacità di produrre un risultato maggiore di quanto potrebbero produrre i singoli beni separati.

Backup: è quel comando DOS che consente la duplicazione di uno o più file o l’intero contenuto di un disco rigido, su dischetti, CD o nastri.

Bancomat: sistema interbancario di sportelli automatici.

Banda: è l’intervallo di frequenze che può passare attraverso un mezzo di trasmissione.

Banner: indica uno spazio su una pagina Web, utilizzato per visualizzare dei messaggi pubblicitari, letteralmente significa “bandiera”.

Basic: (Beginner’s All-Purpose Symbolic Instruction code), è il linguaggio di programmazione progettato da John Kemeny e Thomas Kurtz nel 1964.

Benefit: è il beneficio-prestazione aggiuntiva, che gli operatori di marketing devono offrire al consumatore.

Beni futuri: gli antichi romani li chiamavano “spei” o “res sperata”; i beni futuri corrispondono a tutto ciò che può essere sperato per il futuro e, cioè, le prestazioni contrattuali, il prodotto interno lordo, le retribuzioni, gli interessi sui capitali e ogni altro frutto naturale o civile.

BIOS: insieme di procedure memorizzato in un chip ROM

Bit: è l’abbreviazione di “binary digit” (“numero binario”). Può avere valore di 1 o di 0, e l’insieme di otto bit forma il byte.

Bookmark (Segnalibro): funzione fornita dai browser che permette di memorizzare in una rubrica gli indirizzi delle pagine web maggiormente visitate.

Bounce: (rimbalzare), nel linguaggio informatico significa rispedire una e-mail al mittente a causa di problemi di ricezione.

Browser: deriva da “to browse”, che significa “scorrere con lo sguardo”: è quel software che legge e interpreta i vari comandi internet e ne visualizza il risultato a video. I due browser che, oggi, si contendono il mercato sono Netscape Navigator e Microsoft Internet Explorer.

Cablaggio: è l’insieme dei cavi e delle modalità per connettere tra loro diverse apparecchiature.

Cache: memoria temporanea usata per rendere più veloci le operazioni tramite le quali si accede ai files.

-Cam: abbreviazione di camera, indica applicazione di videocamere o macchine fotografiche digitali, le cui immagini vengono poi rese pubbliche sulla rete internet

CD - ROM: “Compact Disk Read Only Memory”, cioè memoria a sola scrittura. E’ il dispositivo che, per immagazzinare i dati, utilizza la tecnologia a laser invece che quella magnetica dei floppy disk e degli hard disk.

Chat: chiacchierare o conversare interattivamente via Internet, per il momento attraverso lo scambio di messaggi che compaiono sullo schermo.

Chip: è una piastrina su cui è inciso un circuito elettrico in cui sono inseriti transistors, diodi o resistenze tra loro connessi in modo da ottenere efficienza e velocità.

Cibernetica: è la disciplina che studia la raccolta e l’elaborazione dei dati da parte delle macchine: dalla cibernetica, deriva oggi l’informatica.

Click: “cliccare”, significa premere e lasciare il pulsante del mouse, senza spostarlo dalla sua posizione. Attraverso questa operazione è possibile accedere a informazioni (documenti, suoni, immagini) all’interno dello stesso documento o su uno diverso, collegato via internet.

Clonazione: processo attraverso il quale si copiano le proprietà di un oggetto in un oggetto secondario.

Commercio Elettronico:è il sistema che permette lo scambio di merci e servizi attraverso internet: la raccolta dell’ordine, il pagamento, l’evasione dell’ordine, il supporto tecnico e la gestione del cliente. Sono i programmi software che eseguono le varie transazioni e utilizzano internet per comunicare tra le varie parti interessate (cliente, fornitore, società).

Compressione Dati: è un metodo di archiviare i dati, in modo tale che occupino meno spazio del loro formato originale.

Computer: è una macchina che esegue delle elaborazioni di dati, in base a precedenti istruzioni memorizzate.

Consumer needs: sono i desideri del consumatore, quelli che l’azienda deve appagare, per avere successo.

Convertitore analogico-digitale: è un dispositivo che permette di convertire i dati analogici in forma digitale.

Cookie: file di dimensioni ridotte che può essere inviato dal server ad un computer e tramite la memorizzazione su disco fisso, permette al server di riconoscere l’utente che sta accedendo nuovamente al sito.

Copy left: è il contrario di copy right e sta a significare l’opposto del diritto di esclusiva; è, in pratica, il non diritto, vantato dagli hackers.

Cracker: colui che invade altri computer attraverso la rete, con intenzioni criminose, per sottrarre o distruggere le banche dati presenti appunto negli altri computer; spesso i cracker, per dare una prova della loro violazione, modificano le pagine di siti internet (inserendo, ad esempio, delle immagini pornografiche) e altre volte inviano tramite e-mail dei mini-programmi (virus), che si inseriscono nascostamente nei vari computer infettandoli e provocandone l’inutilizzo; molto spesso questi virus entrano nell’archivio degli indirizzi del computer colpito e “autospediscono” una serie di e-mail infettate a tutti i destinatari trovati nell’archivio; vedasi anche hacker.

Crittografia: è un metodo per proteggere informazioni da estranei, trasformandole in un codice cifrato.

Cyberspazio: è un settore della società esistente soltanto nel mondo della rete.

Cybersquatting: chi fa cybersquatting, acquista su internet diversi domini con nomi diversi (ad esempio Coca Cola o George Bush), per poi rivenderli ad un prezzo maggiorato.

Database: archivio di dati o informazioni, memorizzati su supporto elettronico (disco o nastro).

Deframmentazione: è il procedimento attraverso il quale si elimina la suddivisione di un grande file in parti distinte, riunendolo in un unico insieme.

Desktop: schermo del computer.

Diritto: è l’insieme delle regole (leggi, regolamenti e usi), con cui si prevedono obblighi, doveri, facoltà e benefici, giuridicamente coercibili.

Digitale: indica il tipo di comunicazione (di dati, immagini o suoni) che avviene attraverso la trasmissione di dati numerici.

Directory: area del disco che memorizza i nomi e le posizioni dei file.

Disintermediazione:è possibile grazie a Internet. Infatti, con internet è possibile aggirare gli intermediari del mondo reale: per esempio si può acquistare un biglietto aereo senza l’intermediazione dell’agenzia di viaggi o di una compagnia aerea.

Domain Name System: è l’organizzazione che riconosce i computer collegati in Internet attraverso uno specifico indirizzo IP e il nome scelto da chi registra un certo domain name.

Downloading: “scaricare”, vuol dire ricevere dati sul proprio computer da un altro computer in rete.

Drive: unità elettromeccaniche che consentono di leggere o scrivere su supporti di memoria.

E-: prefisso che indica “elettronico”.

E-banking: gestione del proprio conto corrente attraverso internet.

E-book: è un particolare strumento che consente di leggere i libri memorizzati al suo interno.

Economia: è la scienza con cui si studiano i bisogni umani e le risorse disponibili, per definire il loro utilizzo e la loro combinazione in modo ottimale.

Effort-calendar: calendario degli impegni promozionali.

E-government: la lettera “e” prima di una parola indica tutto ciò che di elettronico esiste in un determinato settore, e, in questo caso indica il piano di informatizzazione della Pubblica Amministrazione attraverso nuove tecnologie.

E-mail: è la comunicazione con altri utenti collegati in rete inviando dei messaggi. E’ possibile scambiare messaggi, senza essere collegati in rete nello stesso momento (i messaggi sono detti “asincroni”).

FAQ (Frequently Asked Questions): documenti contenenti elenchi di domande e con le relative risposte, formulate frequentemente a proposito di un argomento specifico e sono poste a beneficio sia di chi lo consulta sia di chi lo redige.

Feedback: è il controllo delle informazioni sullo stato del sistema effettuato da un determinato dispositivo.

Fibre ottiche: cavi che conducono energia luminosa invece che elettrica.

File: è il nome dato ad una singola unità informatica, costituita da un dattiloscritto o da un’immagine o da un suono o da una somma di tutti e tre gli elementi.

File Transfer Protocol (FTP): indica un insieme di comandi per trasferire file da un sistema ad un altro collegato in rete.

Firewall: sistema che si prefigge l’obiettivo di rendere sicura la rete cui è collegato, autorizzando o vietando l’accesso al computer esterno, a seconda che la richiesta sia legittima o meno.

Firma digitale: è un sistema di autenticazione di un messaggio elettronico che ne garantisce la provenienza e l’autenticità.

Floppy Disk: significa disco flessibile ed è un supporto magnetico estraibile.

Formattare: è l’operazione che permette di registrare su un disco o su un nastro, una serie di segni di riferimento. E’ indispensabile eseguirla su nastri o dischi vergini, a meno che non sia già stato fatto dal produttore.

FrontPage: è un programma di Microsoft che crea pagine e siti web e permette di pubblicarle in Internet convertendole in linguaggio HTML.

Globalizzazione: significa che ogni parte del mondo ormai influisce ed è influenzata da tutte le altre parti del globo.

GPRS (General Racket Radio Service): tecnologia di trasmissione dati per comunicare con il telefono cellulare. Grazie alla velocità che si raggiunge, è possibile navigare in internet, inviare e ricevere posta elettronica.

Guadagno di trasferimento: è quella quantità di ricchezza che si deve aggiungere a favore di uno degli altri guadagni (profitto di impresa, salario, interessi sui capitali, retribuzioni, corrispettivi, eccetera), per trattenerli in un dato impiego e per impedire loro di trasferirsi in altro impiego.

Hacker: è un appassionato di internet e di informatica, che generalmente ritiene ingiuste le varie barriere di protezione di siti o banche dati, create da procedure di sicurezza o password. Il suo hobby è, appunto, quello di far di tutto per superare queste barriere. La versione negativa e “cattiva” degli hacker è il cracker, ossia un esperto di informatica e di internet, che persegue il compito di distruggere e diffondere danni. Per combattere ed identificare hacker e cracker, sono stati creati corpi di polizia appositi.

Hactivisti: sono la parte politicizzata degli hackers, una parte impegnata contro la globalizzazione.

Hard disk: “disco rigido”, indica il dispositivo hardware che immagazzina dati in modo magnetico. Una testina magnetica si posiziona su un punto del disco rigido e legge o scrive dati.

Hardware: è l’insieme dei componenti materiali e fisici che costituiscono il computer.

Home page: pagina web principale del sito, cioè quella che permette di accedere alle altre pagine del sito.

Hosting: acquisire uno spazio su un computer per poi pubblicare il proprio sito web.

HTML: significa Hyper Text Markup Language, e un documento scritto in HTML può contenere collegamenti ad altre parti dello stesso documento o a altri documenti che si possono anche trovare su un altro computer, collegato in internet.

HTTP: Hyper Text Transfer Protocol. E’ il metodo di comunicazione per il trasferimento di un file HTML dai Web server ai singoli computer collegati in rete.

Icona: piccola immagine sul video del computer che rappresenta un’immagine o un’operazione o un insieme di file.

Image processing: operazione effettuata al computer per modificare immagini.

Impostazioni: insieme di valori predefiniti delle varie opzioni possibili per un programma.

Informatica: è la scienza con cui si studiano l’elaborazione di dati ossia funziona tramite computers.

Interesse sul capitale: l’interesse è il corrispettivo del prestito fatto. Più precisamente sarebbe il corrispettivo del prestito fatto da chi ha risparmiato (si è cioè astenuto dal trasformare il danaro in altri beni) all’imprenditore.

Interfaccia grafica: è l’ambiente in cui file, programmi, dispositivi hardware vengono rappresentati per mezzo di immagini (dette “icone”).

Internet: indica l’insieme globale delle reti di computer collegate.

Internet Service Provider: sono le società che forniscono la connettività a Internet a individui, società o organizzazioni varie.

Intranet: è un tipo di rete con lo scopo di rendere efficiente la comunicazione all’interno di una stessa azienda. In generale è protetta da intrusioni per mezzo di sistemi di sicurezza detti “firewalls”.

IP Address: indica il numero che permette di identificare ogni computer collegato in rete e permette altresì ai vari computer di identificarsi fra di loro. E’ formato da quattro insiemi di numeri, ciascuno al massimo di quattro cifre, separati dal punto.

Ipi.spoofing: è un indirizzo e una procedura particolare, per nascondere la propria identità, per non essere rintracciati.

Ipertesto: è il nome dato a Internet, in quanto la rete è, in estrema sintesi, un grandissimo “testo” costituito da miliardi di pagine e file.

Java: è un tipo di linguaggio di programmazione, orientato agli oggetti, sviluppato da Sun Microsystem che: a) crea programmi eseguibili di piccole dimensioni, ad esempio “Applets”; b) contiene prestazioni di sicurezza; c) crea programmi eseguibili su tutte le piattaforme disponibili.

JPEG (Joint Photograph Experts Group): si tratta di uno dei più diffusi formati, con il GIF, di immagazzinamento delle immagini. Permette di comprimere le immagini, riducendone le dimensioni.

Keyword (Parola chiave): indica i termini segnalati al motore di ricerca, sulla base dei quali verranno individuati i documenti richiesti.

Lan (Local Area Network): è la sigla che indica una rete di computer locale.

Lettura del pensiero: verrà tentata con nuove macchine, che elaborino le onde celebrali e il battito cardiaco, dedurranno alcune conclusioni e che peraltro verranno utilizzate solo contro il terrorismo, presso gli aeroporti, per la sicurezza dei voli.

Linguaggio di programmazione: insieme di istruzioni con cui i programmatori comunicano con il computer. Oggi si parla prevalentemente di Java, C++, Visual Basic.

Link Ipertestuali: è il collegamento tra un certo elemento di un ipertesto (testo, immagine, suono o video) con un altro elemento di un altro ipertesto che si può trovare, o all’interno del medesimo file, o in un file in un altro computer collegato in rete.

Login: metodo per riconoscere un utente di un determinato computer e, quindi, autorizzarlo o meno all’accesso alle risorse del sistema.

Logo: è il nome tecnico-pubblicitario dato al marchio; spesso si usa anche l’espressione logo-tipo ed è, appunto, il simbolo e il nome di fantasia o meno creato per contraddistinguere un prodotto, un’azienda o un dato negozio.

Marchio: è normalmente il segno distintivo di un prodotto o di una data impresa, da applicare sui prodotti o sui contenitori per contraddistinguere la provenienza. La legge tutela l’uso esclusivo del marchio e reprime le sue contraffazioni o falsificazioni o confusioni.

Marketing: è la scienza ideata per produrre e per distribuire ciò che le persone desiderano. Le aziende “marketing oriented” sono appunto imprese che producono beni desiderati dai consumatori; invece le aziende “product oriented” sono imprese che creano un prodotto e poi cercano di venderlo.

Marketing mix: secondo le migliori teorie di marketing, per soddisfare il consumatore, con pieno successo del produttore, è necessario operare su 5”p”, dette appunto “le 5 p del marketing mix”, questi elementi sono il prodotto (ossia la qualità offerta, il formato, la confezione), il prezzo (ossia il costo alto o basso che si offre e la percentuale di guadagno, trattenuta dal produttore), la pubblicità (ossia la quantità di diffusione pubblicitaria e i mezzi - tv, carta stampata eccetera - prescelti), la promozione (buoni sconto, omaggi, “3x2” e simili) e il punto vendita (ossia la distribuzione sul territorio, nei vari negozi o supermercati).

Marketing mix sociale: il marketing sociale interessa i governi locali e centrali e, in genere, l’apparato pubblico e le organizzazioni internazionali; in pratica, tutti questi operatori, per soddisfare le esigenze delle persone e per realizzare i loro obiettivi e compiti istituzionali, dispongono di “5p”, ossia di cinque strumenti, destinati a influenzare il comportamento delle persone; i quali si possono così riassumere: provvedimenti legislativi (leggi, sanzioni, regolamenti), promozione di valori culturali o morali (qui vengono in considerazione le scelte culturali e morali fatte da ciascuna comunità), profitto (anche gli incentivi e le promozioni in genere influiscono sul comportamento), pubblicità (ovvero l’appoggio dato con i mezzi pubblicitari e di informazione alle varie decisioni) e professionalità (i risultati di una collettività dipendono sempre anche dalle conoscenze tecniche e professionali nelle varie materie).

Marketing sociale:è un metodo economico-giuridico per ottenere il benessere e la giustizia sociale.

Marketing plan: è il piano con cui si esamina le situazione esistente, si studiano le opportunità, si evidenziano gli obiettivi, concludendo, poi, con un piano preciso, dove è previsto l’utilizzo delle “5p” (vedasi sopra “marketing mix”), bilanciando e definendo concretamente tutte le variabili economico-commerciali.

Masterizzatore: dispositivo per registrare CD nel loro formato originale.

Memoria: è lo spazio all’interno di un computer utilizzato per memorizzare le informazioni in corso di elaborazione.

Menu: insieme delle opzioni che appaiono sul video in seguito a comandi dell’utente.

Metatags: sono i comandi del linguaggio HTML che non visualizzano o formattano un certo comando, ma istruiscono gli agenti elettronici o i motori di ricerca per aumentare le reperibilità di un sito.

Microchip: è la versione più ridotta del chip (vedasi la voce chip).

Microprocessore: circuito integrato cui è necessario aggiungere solo la memoria e di dispositivi di input e output.

Modem: è il dispositivo che converte segnali digitali, usati dai computer, in segnali analogici, usati dalle linee telefoniche. La velocità di trasmissione dei modem è misurata in “baud rate”, che indica il numero di segnali trasmessi in un secondo.

Motori di ricerca: consentono di reperire informazioni su internet effettuando ricerche in base a parole chiave impostate dall’utente, fornendo così un elenco di siti Web il cui contenuto tratta l’argomento cercato.

Mouse: è il dispositivo di input che si utilizza spostandolo sul piano di lavoro e premendo uno o più pulsanti.

Movimento operaio: il processo di industrializzazione porta alla nascita delle nuove figure dell’impresa e dell’azienda. In questo ambito anche l’elemento lavoro acquista un nuovo rilievo. Nasce così il movimento operaio, come variabile indipendente del fenomeno economico.

Multimediale: è una combinazione di informazioni sonore e visive a scopo di intrattenimento.

Navigazione: è l’attività con la quale ci si sposta in un sistema di file e menu complesso.

Network: indica una rete di computer collegati tra loro. Ne esistono di diverse e internet è la rete per eccellenza, in grado cioè di collegare reti di computer e reti di reti.

Newsgroup: gruppo di discussione pubblico su internet. Ne esistono centinaia di migliaia che si occupano di argomenti vari.

Non profit: indica il tipo di attività che non ha scopo di lucro.

Offset: è la distanza tra una locazione e un’altra nella memoria di un computer.

Off-line: indica che un computer collegato alla rete non ha attivato il collegamento.

On-line: indica che un computer è effettivamente collegato alla rete e può navigare o scaricare messaggi.

Outlook Express: è il programma di gestione di posta elettronica, fornito con Microsoft Windows.

Pagina Web: insieme di file di dati disponibili in internet e visibili dall’utente.

Parola chiave (keyword): parola che ha un significato speciale in un dato linguaggio di programmazione.

Password: è il codice di accesso personalizzato che permette all’utente di accedere alla rete internet.

PDF (Portable Document Format): Formato di memorizzazione che consente ai documenti di assumere dimensione ridotte, realizzato da Adobe e leggibile attraverso il programma Acrobat Reader.

Personal computer: computers particolarmente maneggevoli, creati per essere usati da una sola persona; è anche la recentissima innovazione che ha diffuso e reso popolare l’informatica; una scienza che fino agli anni 70 era “riservata” solo ad aziende dotate di notevoli capitali.

PIN (Personal Identification Number): numero con la funzione di password, utilizzato dall’utente di un computer.

Pixel: è l’unità di misura delle superfici informatiche e quindi di Internet.

Plug-in: è il programma accessorio che fornisce informazioni al programma principale.

Plus: per il marketing, chi vuole avere successo deve dare al consumatore qualcosa in più, un plus, appunto.

Portal: indica il sito da cui si inizia la navigazione.

Porta seriale: è la connessione con cui un computer trasmette dati a un altro dispositivo attraverso la trasmissione seriale, inviando cioè, un bit alla volta.

Product Manager: questa figura esiste solo nelle società marketing oriented, ossia nelle società e nelle imprese che fanno le loro scelte, partendo dalle esigenze dei consumatori, piuttosto che da programmi propri (queste ultime si dicono anche società “product oriented”); ebbene il product manager è la figura centrale delle operazioni di marketing, in quanto cura e segue tutte le attività che riguardano il prodotto, dalla sua ideazione, alla qualità, al prezzo, al formato, alla pubblicità, allo studio della concorrenza, alle definizione delle promozione e della pubblicità. Alle innovazioni tecnologiche e a quant’altro riguardi in generale il prodotto,; in pratica il product manager è una figura non specializzata in un singolo settore, ma che si trova al centro di una serie di specialisti delle varie materie (chimica, ingegneria, farmacologia, industria, distribuzione, pubblicità, trasporto, gestione del personale, eccetera), che coordina per ottenere la massimizzazione dei risultati, con soddisfazione del consumatore e di tutti gli operatori.

Profitto in senso economico: da un punto di vista economico, il significato più elementare di profitto consiste nel “risultato economico positivo di un’attività produttiva”. Secondo una primissima definizione, il concetto di profitto in economia avrebbe carattere residuale, essendo una differenza tra costo e ricavo.

Profitto in senso letterale: da un punto di vista strettamente etimologico, profitto significa “vantaggio” e “progresso” … Il vocabolo è una derivazione del verbo pro-ficere, che significa progredire, giovare. Peraltro, nella lingua latina il termine profitto trova la sua traduzione con le parole “progressus”, “quaestus”, “commodum”, “utilitas”.

Programmatore: colui che sviluppa un concetto ben definito per risolvere un problema e poi lo converte in un linguaggio per computer.

Protocollo di comunicazione:insieme di regole con cui due entità si scambiano informazioni.

Pulsante: è un piccolo cerchio o rettangolo che rappresenta una scelta tra diverse possibili, all’interno di una finestra di dialogo.

RAM (Random Access Memory): è la parte di memoria dalla quale si accede a qualsiasi locazione di memoria con la stessa velocità.

Ranking: è il metodo secondo il quale vengono selezionati i documenti trovati da un motore di ricerca, i più attinenti all’argomento ricercato compaiono per primi.

Rendita: è la differenza che si ottiene confrontando il guadagno complessivo da un determinato imprenditore, con il suo guadagno di trasferimento ossia con quella somma che sarebbe necessaria a conservarlo nel suo attuale impiego. E’ il gudagmno di cui gode un imprenditore in conseguenza di condizioni particolarmente favorevoli nella sua impresa rispetto al mercato in generale, come la vicinanza ai luoghi di vendita, al pubblico o alla fonte delle materie prime.

Reset (spegnimento e riaccensione): riportare il computer alle condizioni iniziali, attraverso lo spegnimento e la riaccensione immediatamente successiva.

Robot: sistema di catalogazione di documenti contenuti in una rete di computer, che li rende reperibili in futuro; un sinonimo di robot è spider.

Router: svolge la stessa funzione del modem.

Salario direzionale: è il compenso spettante all’imprenditore per il tempo e per il lavoro dedicati all’impresa.

Salario in generale: tutto quanto esiste sono il frutto della fatica dell’uomo e il suo salario; in senso tecnico il salario è ciò che deriva all’uomo in conseguenza del suo lavoro

Scanner: è la periferica che consente al computer di acquisire disegni, stampe, negativi e diapositive e convertirli in file.

Scrpt kiddies: sono persone che utilizzano programmi informatici, creati apposta per gli hackers.

Server: contiene dati o programmi ritenuti d’interesse per la comunità di internet e svolge funzioni critiche per il funzionamento di una determinata applicazione.

Shareware: software che può essere copiato e distribuito liberamente, a patto che se l’utente desideri utilizzarlo sistematicamente, faccia pervenire - attraverso una procedura denominata “registrazione” - all’autore del programma stesso una determinata somma di denaro.

Silicio: è il materiale più usato per costruire dispositivi a semiconduttore.

Silicon Valley: è la sede di tante aziende produttrici di semiconduttori e di computer.

Smart card: scheda che contiene un microprocessore e una certa quantità di memoria.

Software: è l’insieme di istruzioni che fanno lavorare l’hardware.

Spamming: consiste nell’inviare messaggi di posta elettronica non richiesti, a utenti del cui indirizzo si è entrati in possesso senza il loro consenso.

Spider (Ragno): tecnica che consente ad un motore di ricerca di catalogare i documenti attinenti ad un determinato argomento, al fine di renderli disponibili in futuro; un suo sinonimo è robot.

Stato impresa: è un modo di dire: sta a significare lo Stato che si prefigge il benessere dei cittadini attraverso i metodi di impresa.

TCP/IP: Trasmission Control Protocol/Internet, è l’insieme di regole che permettono che i dati vengano trasmessi e ricevuti tra due computer collegati in rete.

Telematica: telecomunicazioni e informatica: indica l’area dell’informatica che si occupa delle tecnologie ed apparecchiature che trasferiscono i dati via cavo.

TLD: Top Level Domain, è la parola che ha il peso maggiore all’interno di un indirizzo internet ed è quella all’estrema destra (.com). Ne esistono di diversi: .com, .org, .edu, .net, .mil, .gov, .int ecc.

Transistor: è un componente elettronico fondamentale per i moderni computer, un dispositivo basato su materiale semiconduttore, che controlla il flusso di corrente tra due terminali.

Upload: operazione mediante la quale si trasferiscono alcuni documenti dal proprio computer a un pc presente in rete; l’operazione opposta è il download.

Virus: programma contenuto in un altro programma o in una e-mail, che si introduce automaticamente nel nostro pc “infettando” altri dischi o programmi, provocando così il mancato utilizzo dell’intero pc. Per difendersi, è possibile utilizzare gli “antivirus” (vedasi la relativa voce e vedasi anche la voce “cracker”).

Wav: è il formato di un file sonoro utilizzato da Windows e indica che il file viene salvato sotto forma di armoniche (waveform, forme d’onda).

Web directory: modalità di organizzazione utilizzata per presentare pagine web in un sito che offre un servizio di ricerca.

Web marketing: sistema di marketing applicato a internet.

Wireless: letteralmente significa senza fili e identifica tutti quei servizi e strumenti utilizzati per comunicare o reperire informazioni, senza l’utilizzo di cavi. Il telefono cellulare è un dispositivo di tipo wireless che fa parte di quegli apparecchi piccoli e portatili, che permettono di comunicare in modo facile e rapido, semplificando e cambiando notevolmente il modo di vivere e lavorare.

Www: World Wide Web, è l’insieme di ipertesti che risiedono in un computer collegato in internet, in cui le informazioni vengono distribuite attraverso il protocollo http e visualizzate tramite un browser.

Zip: si tratta del metodo attraverso il quale si comprimono i documenti. In tal modo essi occupano meno spazio, ma per poterli utilizzare nuovamente, è necessario che tali documenti siano decompressi.

 


LINK GENERALI

 

  Home   Commento   Mappa   Personaggi   Il Processo a Internet  


Provider: Effebi Informatica - Via Sormani n. 15 - 20095 Cusano Milanino (MI) - tel. +39/02/66402374

fax. +39/02/66404056 - E-mail: info@effebi-informatica.com - sito: www.effebi-informatica.com

Gestore Internet: www.il-processo-a-internet.com

Registrazione Tribunale di Milano: numero 677 del 30/11/2001

Direttore: Amedeo Nigra - www.studiolegalenigra.com

Editore: Marketing Sociale S.r.l. - www.marketing-sociale.com

Omologa Tribunale di Milano: numero 4074

Registrazione Camera di Commercio: numero 81847/1999

Autorizzazione Comune di Milano: numero 34537/2000