e.attualità

L'Uovo di Berlusconi

*Sociobiologia

*Fisiologia sociale

*Socialismo contrattuale

Marketing Sociale

L'Uovo di Berlusconi

Banca
del metodo

Promoziona
te stesso

New
Solidarity

Promoziona
la Chiesa

Banca
dei siti

Marketing
sociale

Marketing
politico

Scienze
Pubblicitarie

New New
Economy

    MAPPA

      IL PROCESSO A INTERNET SETTIMANALE ON-LINE diretto da Amedeo Nigra


 

Il sito La mappa La società Per scriverci Altavista

Mailing List

Invia un tuo intervento

HOME PAGE

MENU' DEL SITO

Commercio Elettronico

 * Leggi e commenti

 * Panoramica

    generale

 * Panoramica sulle

    controversie

 * Mappa

    Dibattiti

 * Inviate un Vostro

    intervento

 * Leggete qui

    gli interventi

 * Le opinioni

 * Mappa

Motori di ricerca di settore


  Promoziona

     la chiesa


  Marketing

     Politico

  New Economy

  Banca del metodo

  Promoziona

     te stesso

  Scienze

     pubblicitarie

  New Solidarity

  Banca dei siti

MENU' DEL

"SETTIMANALE"

"L'UOVO DI BERLUSCONI"

 L'Uovo di Berlusconi

 on-line

 * Il primo libro di

    marketing sociale

 * Recensioni

 * Prefazione del libro

 * Per acquistare il

    libro

  L'Uovo di Berlusconi

 nelle librerie

 * Libreria Mondadori

 * Cooperativa

    Libraria Lombarda

 * Libreria Hoepli

 * Libreria Accademia

Link utili


Il Sole 24 Ore
The counter

ANSA
Il Parlamento
Jumpy
Il Giorno
Arianna
Studio Legale Nigra

Microsoft
Italia Uno
Rete Quattro
Canale Cinque
Mediaset On Line

Corriere della Sera



Siti scientifici:

Ambiente

Archeologia

Architettura

Assicurazioni

Banche

Biologia

Diritto

Economia

Farmacia

Informatica

Ingegneria

Istruzione e

insegnamento



Siti scientifici:

Lettere e arti

Medicina

Meteorologia

Motori di ricerca

Per registrare

il Vostro sito

Politica e

enti pubblici

Pubblicità e marketing

Scambio banner

Scienze

Storia e filosofia

Trasporti e

telecomunicazioni



Promoziona te stesso:

 Per registrare un annuncio

Per registrare il Vostro sito

Ricerca per parola

Sfogliate la rubrica inserzioni per regione

Sfogliate la rubrica inserzioni per regione (richieste)



Promoziona te stesso:

Sfogliate la rubrica inserzioni per argomento (offerte)

Sfogliate la rubrica inserzioni per argomento (richieste)

Per chiedere di cancellare un annuncio



Link utili:

Link delle offerte di lavoro

Il commercio elettronico

Suggerimenti per i vostri acquisti

I link per le vendite

Banca Dati

Gratis

Scambio banner

Link per la propria promozione


 

2 Luglio 2004

INTERVENTI

Letto per Voi da:

TABLOID

Periodico dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia

N. 1 Gennaio 2002

 

Censurabile soltanto l’intervista simulata

di Aldo Bonomo, avvocato in Milano

 

Le Sezioni Unite della Cassazione prendono in esame i due diversi orientamenti della giurisprudenza, sul tema dell’esimente da intervista.

Primo orientamento.

L’obbligo di verità cui è tenuto il giornalista - intervistatore, riguarda la verità della dichiarazione (cioè la fedele rispondenza dell’articolo al pensiero o alle espressioni dell’intervistato); non la verità del contenuto della dichiarazione. Di conseguenza il giornalista non è responsabile di quanto dichiarato dall’intervistato se si limita a riferire fedelmente la dichiarazione, anche se questa risulta diffamatoria a danno di terzi (l’interesse pubblico all’informazione, infatti, prevale sulla tutela della reputazione individuale).

Secondo orientamento.

L’obbligo della verità non riguarda soltanto il fatto stesso della dichiarazione, ma si estende al contenuto della dichiarazione. Infatti, l’intervistatore, guidando il discorso e provocando le risposte, contribuisce a creare l’evento: l’intervista è un mezzo tipico ed immediato dell’attività giornalistica.

Le Sezioni Unite rifiutano le generalizzazioni. E’ compito del Giudice di merito distinguere tra:

intervista - evento, in relazione al quale il giornalista è un terzo osservatore che esercita il diritto - dovere di informare i lettori dell’evento (cosicché non assume responsabilità concorrente, qualora la dichiarazione dell’intervistato risulti diffamatoria); e

intervista quale particolare forma di giornalismo, in relazione alla quale il giornalista è il dissimulato coautore della dichiarazione resa dall’intervistato.

Ai fini della distinzione il giudice di merito dovrà valutare la qualità dei soggetti coinvolti, la materia di discussione, l’interesse pubblico all’informazione. La dichiarazione di un soggetto, che rivesta importanti cariche pubbliche può essere in sé un evento, tale da renderne doverosa la narrazione, anche in presenza di espressioni denigratorie in danno di terzi.

Il giornalista non può venire meno a tale dovere senza arrogarsi un potere di censura.

In conclusione, la verifica di verità è limitata all’aspetto ontologico della notizia (Tizio ha veramente reso questa dichiarazione) solo quando essa proviene da una persona di notevole rilievo, non tanto per l’affidamento di veridicità presumibile, quanto per il livello dell’interesse pubblico alla pubblicazione.

Si estende, invece, all’aspetto logico della notizia (la dichiarazione di Tizio risponde all’accaduto) in ogni altro caso.

In sostanza, lo stesso termine di intervista può essere bivalente. Spesso l’intervista è pura simulazione. Ma ciò avviene non solo quando l’intervistatore conduce il gioco, provocando e suggerendo le risposte, ma anche quando l’iniziativa è assunta dall’intervistato, che si avvale del giornalista per dare vivacità e risonanza al discorso.

Diversa (e forse in pratica meno frequente) è l’ipotesi dell’intervista - evento, ravvisabile nei casi di esternazione proveniente da soggetti in posizione alquanto elevata e oggettivamente di una certa importanza.

Non è facile, in ogni caso, la posizione del giornalista che dovrà scegliere fra l’assunzione di un rischio (facendo pubblicare l’intervista), e il venire meno ad un dovere professionale (censurando la dichiarazione).

Allo scrivente sembra che sia inesigibile dal giornalista la valutazione in ordine all’effettivo grado di rilevanza dell’evento - dichiarazione; e che la distinzione prospettata dalle Sezioni Unite debba essere portata all’estremo, in modo che la responsabilità del giornalista - intervistatore sia da escludere in linea di principio, e possa essere affermata soltanto nel caso limite di un’intervista simulata, intesa a dissimulare un libello scritto a quattro mani.

 

 

 

 

 

Inviateci un Vostro intervento. La rete è utile alla società oppure è dannosa? Potrebbe o dovrebbe cambiare? Come? Ci sono episodi da raccontare?

Scriveteci. Compatibilmente con lo spazio e il tempo, pubblicheremo gli interventi di maggiore attualità.

 

 

 


Home page Il sito La mappa La società Per scriverci Ricerca

| Inviate un Vostro intervento | Leggete qui gli interventi | Le opinioni  | Mappa |

| Intervista a Lucio Stanca, Ministro della Innovazione e Tecnologia e al Professor

Roberto Polillo di Etnoteam | Leggi e commenti |
|
La panoramica generale | Panoramica sulle controversie | Mappa |


Il Processo a Internet

Copyright © - Il Processo a Internet®, tutti i diritti riservati. 02/89504671.
E-mail: marketing@marketing-sociale.com


Provider: Alinet S.p.A. - Via Lame n. 15 - 40122 Bologna - tel. +39/051/6563611

fax. +39/051/239245 - E-mail: info@alinet.it - sito: www.alinet.com

Gestore Internet: www.il-processo-a-internet.com

Registrazione Tribunale di Milano: numero 677 del 30/11/2001

Direttore: Amedeo Nigra - www.studiolegalenigra.com

Editore: Marketing Sociale S.r.l. - www.marketing-sociale.com

Omologa Tribunale di Milano: numero 4074

Registrazione Camera di Commercio: numero 81847/1999

Autorizzazione Comune di Milano: numero 34537/2000