e.attualità

MINI-CORSO SUL COMMERCIO ELETTRONICO

Marketing Sociale
Il sito La mappa La società Per scriverci Altavista

Mailing List

Invia un tuo intervento

HOME PAGE

MENU' DEL SITO

Commercio Elettronico

 * Leggi e commenti

 * Panoramica

    generale

 * Panoramica sulle

    controversie

 * Mappa

    Dibattiti

 * Inviate un Vostro

    intervento

 * Leggete qui

    gli interventi

 * Le opinioni

 * Mappa

Motori di ricerca di settore

  Promoziona

     la chiesa

  Marketing

     Politico

  Il Processo a

    Internet

  Banca del metodo

  Promoziona

     te stesso

  Sgobbolino

 Banca dei siti

Link utili


Il Sole 24 Ore
Telenova

ANSA
Il Parlamento

Camera di Commercio
Rassegna stampa
Il Giorno
B.N.L.
Studio Legale Nigra

Ipse
Italia Uno
Rete Quattro
Canale Cinque
Mediaset On Line

Corriere della Sera






 

Torna indietro

 

266. Istigazione di militari a disobbedire alle leggi.

Chiunque [c.p. 327] istiga i militari a disobbedire alle leggi [c.p. 415] o a violare il giuramento dato o i doveri della disciplina militare o altri doveri inerenti al proprio stato, ovvero fa a militari l'apologia di fatti contrari alle leggi, al giuramento, alla disciplina o ad altri doveri militari, è punito, per ciò solo, se il fatto non costituisce un più grave delitto, con la reclusione da uno a tre anni [c.p. 115, 265, 272].

La pena è della reclusione da due a cinque anni se il fatto è commesso pubblicamente [c.p. 265, 268, 269, 272, 302, 327, 654; c.p.m.p. 8, 9, 214].

Le pene sono aumentate [c.p. 63, 64] se il fatto è commesso in tempo di guerra [c.p. 310].

Agli effetti della legge penale, il reato si considera avvenuto pubblicamente quando il fatto è commesso:

1. col mezzo della stampa, o con altro mezzo di propaganda;

2. in luogo pubblico o aperto al pubblico e in presenza di più persone;

3. in una riunione che, per il luogo in cui è tenuta, o per il numero degli intervenuti, o per lo scopo od oggetto di essa, abbia carattere di riunione non privata [c.p. 7, n. 1] .

Torna indietro

 


Home page Il sito La mappa La società Per scriverci Ricerca

| Leggi e commenti | Panoramica sulle controversie | La panoramica generale | Mappa |

| Le opinioni  | Leggete qui gli interventi | Inviate un Vostro intervento | Mappa |

| La nostra diretta | I nostri servizi | Una Via di Milano |


| Cosa è il Marketing Sociale | Rassegna stampa  |
| Marketing sociale | Management politico | Marketing politico | Scienze pubblicitarie |

| Marketing sindacale | Socialismo contrattuale |
| Un commento su un tema caldo | Considerazioni legali | Comitato scientifico |

| Segnalazioni statistiche e operative | Impresa del mese | Pubblicità del mese |

| Consigli per gli acquisti | New trade economy | Il Processo a Internet |
| Rassegna stampa | Consigli per la navigazione | Sgobbolino |
| Per l'acquisto di pubblicità | Social mix marketing | Political management |
|
Political marketing | Contractual socialism | One comment |


Il Processo a Internet

Copyright © - Il Processo a Internet®, tutti i diritti riservati. 02/89504671.
E-mail: marketing@marketing-sociale.com


Provider: Alinet S.p.A. - Via Lame n. 15 - 40122 Bologna - tel. +39/051/6563611

fax. +39/051/239245 - E-mail: info@alinet.it - sito: www.alinet.com

Gestore Internet: www.il-processo-a-internet.com

Registrazione Tribunale di Milano: numero 677 del 30/11/2001

Direttore: Amedeo Nigra - www.studiolegalenigra.com

Editore: Marketing Sociale S.r.l. - www.marketing-sociale.com

Omologa Tribunale di Milano: numero 4074

Registrazione Camera di Commercio: numero 81847/1999

Autorizzazione Comune di Milano: numero 34537/2000